Tab social
tab iniziative
 Facebook
 linkedin
 youtube_tatiana
 pulsante move
 
news

News

 
21/11/2014 Dal Territorio
Nel Comune di Longare decolla il progetto “My Baby”

L’accordo, che pone al centro dell’interesse dei due partner il valore e la tutela della famiglia, proprio a partire dal lieto evento del nuovo nato, è stato siglato oggi nel Municipio dal Presidente di Banca del Centroveneto, Flavio Stecca e dal Sindaco di Longare Gaetano Fontana.
L’iniziativa è una novità per i residenti neogenitori, che potranno ricevere il benvenuto per il loro bebèall’anagrafe del Comune. Si tratta di un pacchetto composto da un Libretto di deposito senza spese intestato al minore e dell’apertura gratuita di un fondo previdenza con il primo versamento di 50 euro a carico della banca.
“Per le famiglie del nostro territorio- spiega il Presidente Flavio Stecca- un’opportunità per dare fin da subito un segnale di presenza come banca locale, ma anche di sicurezza e di visione programmatica per il futuro. Con questo fondo, che vogliamo incentivare con l’impegno della Banca a depositare la prima somma- continua Stecca- diamo al minore e alla sua famiglia alcune opportunità: non solo con la prospettiva di assistenza per le spese mediche e pediatriche, ma anche per finanziare scuola e studi futuri. Un incentivo anche per il sostegno di progetti importanti come la casa e in prospettiva la pensione, ricorrendo dunque agli strumenti di previdenza integrativa previsti dalla legge”.
In questo modo il fondo pensione attivato da Banca del Centroveneto attraverso BCC Risparmio e Previdenza, oltre ad assolvere alla funzione primaria di integrazione del sistema pensionistico pubblico, diventa un vero e priprio salvadanaio che accompagnerà il figlio oggi minorenne per tutta la vita.

“In un contesto di incertezza e di preoccupazione generale- rilancia il Sindaco Gaetano Fontana- il Comune di Longare si è reso disponibile a rendersi parte attiva tra l’Istituto bancario e le famiglie. Con questo strumento offriamo una forma diversa di sostegno al nostro territorio. E’ importante- continua Fontana- far maturare da subito gli anni necessari per poter beneficiare del Fondo e quindi per affrontare al momento opporrtuno le tappe della vita con serenità”.
“Banca del Centroveneto - afferma il Direttore generale di Banca del Centroveneto, Mariano Bonatto–come banca a vocazione mutualistica e cooperativistica ha sempre creduto nell’importanza della previdenza integrativa. Su queste basi è nata la collaborazione con il Comune di Longare con il progetto My baby, che inizia oggi e che durerà un anno. Ci auguriamo di poter presto promuovere l’iniziativa in altri territori in partnership con le amministrazioni comunali, che hanno già dimostrato in queste ultime settimane interesse per la nostra proposta”.

progetto_minori