Tab social
tab iniziative
 Facebook
 linkedin
 youtube_tatiana
 pulsante move
 
news

News

 
05/02/2015 Dal Territorio
A GRUMOLO “SI NASCE CON LA CAMICIA… E CON IL FONDO PENSIONE”

L’iniziativa è rivolta a tutti i neogenitori residenti a Grumolo delle Abbadesse, che riceveranno il benvenuto al nuovo nato con un pacchetto composto da un Libretto di deposito senza spese intestato al minore e l’apertura gratuita di un fondo pensione con il primo versamento di 50 euro a carico di Banca del Centroveneto. L’accordo, che pone al centro dell’interesse dei due partner, il valore e la tutela della famiglia, proprio a partire dal lieto evento del nuovo nato, è stato siglato nel Municipio dal Presidente di Banca del Centroveneto, Flavio Stecca e dal Vicesindaco Andrea Turetta. Presenti il Direttore Generale della Banca, Mariano Bonatto e gli Assessori comunali Andrea Maccà e Paola Bortolaso. Come suona strano: un fondo pensione intestato ad un bimbo appena nato? Considerando la situazione previdenziale futura, risulta non una stranezza ma una necessità. “Per le famiglie del nostro territorio- spiega il Presidente Flavio Stecca- un’opportunità per dare fin da subito un segnale di presenza come banca locale, ma anche di sicurezza e di visione programmatica per il futuro. Con questo fondo, che vogliamo incentivare con l’impegno della Banca a depositare la prima somma – continua Stecca- diamo al minore e alla sua famiglia alcune opportunità, non solo con la prospettiva di assistenza per le spese mediche e pediatriche, ma anche per finanziarescuola e studi futuri. Un incentivo anche per il sostegno di progetti importanti come la casa e in prospettiva la pensione, ricorrendo dunque agli strumenti di previdenza integrativa previsti dalla legge”. “Banca del Centroveneto - afferma il Direttore Generale di Banca del Centroveneto - ha sempre creduto nell’importanza della previdenza integrativa, da tale convizione nasce il progetto “My baby”. Anche se il futuro sembra lontano…è fatto di quel che facciamo oggi. Dell’attenzione che mettiamo in ogni piccola cosa per farla crescere e per ritrovarla più grande domani.- Aggiunge il Direttore - Questa iniziativa, trova ragion d’essere nei principi cooperativi previsti nel nostro statuto che hanno come mission la promozione del benessere della comunità locale promuovendo lo sviluppo della cooperazione e l'educazione al risparmio e alla previdenza”. “Consideranto l’attuale contesto economico e sociale - ha rilanciato poi il Sindaco Flavio Scaranto - il nostro Comune si è reso disponibile a concretizzare il progetto di Banca del Centroveneto, considerando tale iniziativa un’opportunità per le nostre famiglie e una forma alternativa di sostegno al nostro territorio. Le famiglie del nuovo nato riceveranno una lettera di benvenuto e un invito a partecipare al progetto fin da subito.

foto news 5 febbraio