Tab social
TAB INIZIATIVE
 Facebook
 linkedin
 youtube_tatiana

 pulsante move

  CBB IMMOBILE

 
news

News

 
18/12/2019 Dal Territorio
Centroveneto Bassano Banca dà il benvenuto ai nati 2020 del comune di Grumolo delle Abbadesse

accordo grumolo

Sotto l’albero di Natale arriva un dono gradito a tutti i bambini che nasceranno a Grumolo delle Abbadesse nel 2020. Se ne fa carico Centroveneto Bassano Banca, con l’obiettivo di pensare al futuro per tempo, trasformando il salvadanaio in un Fondo Previdenza per il neonato.

L’accordo, che pone al centro il valore e la tutela della famiglia, proprio a partire dal lieto evento della nascita del bebè, è stato siglato nel Municipio dal Presidente di Centroveneto Bassano Banca, Gaetano Marangoni e dal Sindaco di Grumolo delle Abbadesse, Andrea Turetta.

“Abbiamo voluto dare una nuova veste ad una iniziativa di grande respiro prospettico- spiega il Presidente Marangoni. Tra il 2015 e il 2016 proprio con il Comune di Grumolo delle Abbadesse avevamo sperimentato questa modalità di benvenuto ai nuovi nati per dare valore alla relazione tra BCC e famiglie fin dalla nascita dei figli. Un percorso che ci proponiamo di adottare in modalità più completa e approfondita per tutto il 2020. I neogenitori – continua Marangoni- riceveranno una lettera che annuncia per il loro piccolo il nostro benvenuto. Si tratta di un pacchetto composto da un libretto di deposito senza spese intestato al minore, nel quale la famiglia troverà versati i primi 50 euro dalla banca. Non solo. La nostra BCC si farà carico anche dell’apertura gratuita di un fondo previdenza con il primo versamento di 50 euro. Un segnale di presenza e di sostegno da parte della banca al suo territorio e alla comunità”.

Si tratta nello specifico di un vero e proprio salvadanaio che accompagnerà il figlio per tutta la vita: non solo in prospettiva di assistenza per le spese mediche e pediatriche, ma anche per finanziare scuola e studi futuri. Un incentivo anche per il sostegno di progetti importanti come la casa e più in avanti la pensione, ricorrendo dunque agli strumenti di previdenza integrativa previsti dalla legge.

“Abbiamo colto come un bel segnale questo invito da parte di Centroveneto Bassano Banca-commenta il Sindaco Andrea Turetta. Con questo strumento, che non prevede oneri per il Comune, ma soltanto un’opportunità da destinare alla comunità, offriamo una forma diversa di sostegno al nostro territorio. È importante far maturare da subito gli anni necessari per poter beneficiare del Fondo e quindi per affrontare le tappe della vita con serenità.