Tab social
tab iniziative
 Facebook
 linkedin
 youtube_tatiana
 pulsante move
 
titolo

News Convegni

 
04/04/2016 convegni
La PMI “United Brands Company SpA” di Creazzo (VI) emette il primo minibond con l’intervento della Filiera e con il co-investimento di Veneto Sviluppo

E’ denominato “Minibond Short Term UBC 4,75% 30.09.2016 Callable”, ha un flottante di € 500.000, è quotato al Segmento ExtraMOT Pro di Borsa Italiana ed é il primo strumento finanziario alternativo al credito bancario, emesso dalla PMI Veneta “United Brand Company SpA” (UBC) di Creazzo (VI), reso possibile grazie alla nuova disciplina prevista dal Decreto Sviluppo, interamente sottoscritto da Investitori Professionali e finalizzato alla diversificazione della provvista a breve, a supporto dell’attivo circolante della Società.

La struttura dell’operazione è stata presentata nel corso del road show che si è tenuto oggi alle 15:00 a Padova, presso la Sala Convegni della Federazione Veneta delle BCC in via Longhin, 1.

Advisor dell’emittente è la società “Frigiolini & Partners Merchant” specializzata su tutto il territorio nazionale in questo particolare segmento di assistenza alle PMI, giunta al suo terzo accompagnamento di un Emittente di Minibond Short Term dall’inizio dell’anno (in Liguria, in Piemonte ed oggi nel Veneto) il cui team, fra il 2013 e il 2015 sotto altra denominazione, ha raggiunto il primato del 100% di emissioni di cambiali finanziarie di PMI, assistite da uno Sponsor, quotate sull’extramot PRO di Borsa Italiana. Alla realizzazione dell’odierna emissione hanno contribuito in modo armonizzato e coordinato i membri di quella che viene definita una “Filiera multidisciplinare”, in questo caso composta dalla “Banca del Centroveneto s.c. Longare” (che ha assunto il ruolo di Originator e di Banca di regolamento), da “Rete Fidi Liguria” (Confidi Vigilato con sede a Genova e operatività su tutto il territorio nazionale, specializzato in questo segmento di mercato) che ha coperto con una garanzia del 25% l’intera emissione, rendendo così più appetibile l’investimento. Veneto Sviluppo e la Federazione Veneta delle Banche di Credito Cooperativo terranno a battesimo, proprio con questa operazione, il primo intervento come co-investitori di Minibond, sottoscrivendone il restante 50% attraverso lo strumento “Veneto Minibond”.

Iniziativa questa innovativa nel mondo del Credito Cooperativo, risultato di una progettualità condivisa con Veneto Sviluppo che si è concretizzata con la costituzione di un plafond, che mira a destinare i fondi, raccolti attraverso la sottoscrizione di titoli di debito privato emessi dalle PMI Venete. “La nostra Azienda” – dichiara Paolo Tessarin Amministratore Unico di United Brand Company SpA - “è giovane e particolarmente attenta ad ogni innovazione, comprese quelle nel campo finanziario; non vogliamo perdere nessuna opportunità e la possibilità per le Società non quotate di poter accedere alla raccolta del capitale di debito senza i pregressi vincoli di carattere fiscale e civilistico, ci ha fatto immediatamente pensare a queste forme di provvista complementari a quelle tradizionali bancarie. Anche se l’indebitamento bancario in questo momento presenta per una serie di motivi congiunturali costi inferiori rispetto al mercato delle Obbligazioni, riteniamo fondamentale esserci avvicinati a questo nuovo strumento che ci permette di finanziare con maggiore equilibrio e con maggiore tranquillità i nostri progetti di espansione. Emettere mini bond significa prima di tutto essere una Azienda trasparente, munita dei necessari requisiti per chiedere fondi al mercato. Crediamo che questo permetta un miglioramento delle relazioni con le Banche le quali come è noto non possono rappresentare l’unico fornitore di denaro per le Imprese. Infine, diventare Emittenti, ci permetterà di essere più visibili (e riteniamo più apprezzati) dai nostri Clienti e dai nostri Fornitori che ci guarderanno con occhi diversi, permettendo anche di realizzare quel salto dimensionale nel mondo del fashion e dell’immagine, che ci rende più “vicini” ai grandi players nazionali e internazionali, il tutto con un obiettivo di lungo termine che è rappresentato dalla quotazione in Borsa”.

“Siamo particolarmente felici di aver assistito la United Brand Company SpA in questa emissione”, sottolinea Leonardo Frigiolini, CEO e Founder della Frigiolini & Partners Merchant, “che dimostra da un lato la lungimiranza del management dell’Emittente e più in generale la particolare fertilità del distretto produttivo del Veneto e dall’altro rende palese che questi strumenti non sono affatto antagonisti del credito bancario, bensì complementari ad esso, e che anche una PMI può imparare a dialogare con il mercato ed infine che l’intervento di un Garante e di una Finanziaria Regionale (come in questo caso) possono amplificare il pregio dello strumento e l’attrazione di risorse finanziarie verso le PMI del territorio”.

Questa piccola operazione, ha anche dimostrato che la strutturazione di un Minibond non è affatto uno sport individuale, ma uno sport di squadra”, Mariano Bonatto, Direttore Generale di Banca del Centroveneto s.c. di Longare, ribadisce come l’importanza delle banche di prossimità del territorio venga ancora una volta di più esaltata dalle operazioni della specie che nascono dalla capacità di coniugare conoscenza, competenza e vicinanza. “Non è un caso che proprio Banca del Centroveneto sia tra le prime banche italiane di credito cooperativo per numero di operazioni perfezionate con la controgaranzia del Medio Credito Centrale, aggiunge il Direttore Generale, ma semplicemente la conferma di un lavoro che parte da lontano e che interpreta non solo la propria mission nell’erogare finanza, ma anche di fare consulenza finanziaria che si concretizza poi con l’operazione di oggi dove più attori qualificati intervengono assieme alla finanziaria Regionale.”

“Siamo orgogliosi” – aggiunge Paolo Parini di Rete Fidi Liguria – “di avere contribuito al successo di questa operazione di finanziamento innovativa, che costituisce un importante momento di diversificazione dell’operatività di garanzia del nostro Confidi, in partnership con Frigiolini & Partners Merchant a favore delle imprese. Questa sinergia si sta rivelando la carta vincente per valorizzare le rispettive competenze nella direzione di creare un ponte tra gli investitori di mercato e le Aziende come la United Brand Company. La prospettiva che si apre è quella di allargare il nostro spettro operativo, diffondendo l’odierno schema operativo con il coinvolgimento di altri Confidi in co-garanzia, con l’obiettivo primario di allargare il beneficio per le Imprese riducendo i rischi sia per i garanti che per gli investitori”

road  show minibond 1

 

 

road  show minibond 2